HOME
LA MALATTIA
LA GAIT ANALYSIS
LE CURE
L'OSPEDALE
DOVE SIAMO
LE NOVITA'
DOMANDA!
animazione
bimba
bimba
bimbo
L'Infusione Intratecale di Baclofen
per il Trattamento della Spasticità
INTRODUZIONE
Nelle paralisi cerebrali infantili, uno dei principali problemi è la presenza della spasticità.
Essa è presente fin dalla nascita ed è la conseguenza di un danno cerebrale congenito.
Clinicamente si presenta con vari livelli di gravità, che condizionano il quadro clinico e le prospettive funzionali del bambino durante la crescita.
La spasticità causa le retrazioni tendinee e muscolari, che, se protratte nel tempo, possono generare  deformità scheletriche (piede valgo, antiversione femorale, lussazione dell’anca).
Quanto minore è la spasticità , tanto più efficace  sarà il trattamento chirurgico ortopedico.

Recentemente, l’utilizzazione del farmaco Baclofen, somministrato con una pompa posta sottocute in addome e tramite un cateterino interno, direttamente nel canale spinale (intradurale), ha dimostrato essere un’ottima  terapia per il trattamento delle spasticità gravi.
E’ stato segnalato come questa terapia possa ridurre la necessità di chirurgia ortopedica negli anni e durante la crescita del bambino. Lo stesso farmaco, somministrato invece per bocca (Lioresal), non ha  gli stessi effetti clinici positivi, poiché per bocca i dosaggi da somministrare  sono così elevati, da risultare a volte inaccettabili per gli effetti collaterali.
Infuso invece tramite la pompa, risulta  efficace pur con dosaggi 100 volte inferiori.

NOTE DI TECNICA
I rischi legati a questa tecnica chirurgica saranno illustrati dal chirurgo prima dell’operazione.
A discrezione del medico, informato il paziente, potrà essere eseguito un Bolo-Test con Baclofen intratecale,  prima dell’impianto della pompa.
Dopo l’intervento chirurgico, il bambino resta in osservazione in ospedale per 3-4 giorni, dove viene controllato il funzionamento della pompa e perfezionato il dosaggio farmacologico.
Gli effetti positivi del farmaco si notano già il giorno dopo l’intervento chirurgico e si mantengono grazie alla lenta diffusione del farmaco dalla pompa, direttamente nel canale spinale.
Ogni 4-6 mesi il bambino dovrà recarsi in ambulatorio per la ricarica di Baclofen della pompa, e ciò avviene con una iniezione direttamente sulla pompa impiantata.  Le batterie della  pompa durano più di 7 anni, poi la stessa andrà sostituita.

INDICAZIONI ED OBIETTIVI DELLA TERAPIA
L’indicazione principale è il trattamento della spasticità grave nelle tetraplegie/diplegie spastiche .
Attualmente questa terapia si consiglia anche per il trattamento delle distonie generalizzate. Infatti il Baclofen intratecale riesce a ridurne l’entità. L’obiettivo è rendere le posture più corrette, la riabilitazione più facile e di favorire le attività  funzionali del paziente.
Il cambio dei vestiti sarà più facile, la posizione seduta più corretta, l’uso della parola potrà migliorare e l’utilizzo degli arti superiori potrà  poi essere più efficace. Anche il cammino, qualora acquisito, potrà migliorare in fluidità , stabilità e anche con riduzione della fatica.
Il dolore agli arti dovuto alla  spasticità, verrà ridotto o eliminato.

PRECAUZIONI DOPO L’IMPIANTO
Nessuna in particolare, ma, per qualsiasi problema o per un’eventuale contatto, sarà’ utile portare sempre con sé il n° di telefono dell’ospedale e di medici che hanno eseguito l’impianto, nonché un tesserino che attesti di l’essere portatori di pompa di Baclofen intratecale ed il dosaggio farmacologico in corso.

LA RICARICA DELLA POMPA
Sarà ogni quattro/sei mesi e potrà avvenire ambulatorialmente presso il nostro Ospedale, oppure presso l’Ospedale più vicino in grado di eseguirla. Lo stesso sarà per ev. controlli clinici per modifiche al dosaggio o in presenza di problemi o complicanze.
L’ospedale più vicino in grado di seguire  un paziente portatore di pompa al Baclofen potrà essere identificato telefonando a Medtronic, al n° verde 800209020
I Medici dell’Ospedale Buzzi, dove è avvenuto l’intervento, dovranno effettuarla almeno una volta l’anno, per controllo, oppure più spesso qualora vi fossero problemi o fosse desiderio della famiglia.

Il Dottor Francesco Motta ha iniziato nel 1998 al Buzzi l'installazione sottocutanea per l'impianto di pompe dosatrici di Baclofen intratecale. Da allora ha effettuato oltre 350 interventi su pazienti di ogni età, in particolare su bambini e adolescenti.

Guarda il video di un bimbo trattato con Baclofen all' Ospedale Buzzi per ridurre la spasticità degli arti inferiori e per migliorarne il cammino.

Guarda un video di un bimbo affetto da grave distonia, prima e dopo l'impianto di pompa al Baclofen effettuato all'Ospedale Buzzi.


Il sito Italiano della Medtronic, produttrice
delle pompe per
Baclofen intratecale

Scarica la
scheda del Baclofen
(Lioresal
TM - Novartis -
file PDF in Inglese)

Un po' di Bibliografia
sul Baclofen